Convegno “Autismo & Scuola”, la nuova frontiera dell’ABA

cerrato_dean_deluca

Una nuova visione del “rapporto” tra il bambino autistico e la scuola, grazie ad una metodologia educativa già adottata con successo nel sistema scolastico statunitense. È quanto prospettato dal Convegno “Autismo & Scuola”, promosso dall’Associazione ONLUS “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.” e tenutosi sabato 20 aprile nella Sala Teatro Comunale “Luca Barba” di Cava de’ Tirreni.

C’è tanta voglia di apprendere e di “mettersi in gioco”. Di adottare nuove strategie e tecniche di insegnamento, dando ai propri alunni così “speciali” uno “speciale” sostegno personalizzato, che li aiuti a crescere e progredire nell’ambiente scolastico, e non solo. Lo hanno dimostrato gli insegnanti di sostegno e più in generale tutti gli operatori scolastici che hanno letteralmente gremito la location dell’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale “Koinè”, l’agenzia di comunicazione MTN Company e l’Ufficio Scolastico Provinciale di Salerno.

Da Napoli e da Salerno. Da Casoria, Pompei e Sarno. Ed ancora, da Nocera Superiore, Vietri sul Mare ed ovviamente Cava de’ Tirreni. Ampia la schiera di istituti scolastici rappresentati. Altrettanto numerosi gli esponenti di centri di riabilitazione, associazioni e cooperative sociali. Oltre a tanti genitori direttamente interessati dalla problematica dell’autismo. Tutti accorsi nella “città dei portici” per ascoltare i qualificati relatori del Convegno, alla cui buona riuscita hanno contribuito anche gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Filangieri” – Indirizzo turistico ed enogastronomico, con il loro apprezzato “servizio di accoglienza”.

Grande attesa soprattutto per gli interventi delle Dr.sse Jessica Dean – M.S. BCBA, Florida Institute of Technology, esperta in metodologie riabilitative ABA, e Daniela Russo De Luca – Coordinatrice USA, Mastering in BCaBA Florida Institute of Technology. Oggetto dei loro “preziosi” contributi la metodologia ABA – Applied Behavior Analysis (Analisi Comportamentale Applicata), metodo educativo altamente individualizzato, che cerca di interpretare per poi modificare il comportamento del soggetto e di stimolare l’acquisizione di competenze utili. Un trattamento che risulta efficace solo quando è precoce, intensivo e continuativo.

Divulgare l’ABA nella Scuola italiana, trasformando un metodo per ora d’élite in un metodo accessibile a tutti: era questo lo scopo del Convegno “Autismo & Scuola”, che è stato moderato dal Dott. Lello Pisapia, Direttore del quotidiano on line ilPortico.it, ed aperto dai saluti di Giovanni Vaglia, Presidente dell’Associazione “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”.

La Dr.ssa Daniela Russo De Luca ha mostrato tramite due testimonianze video i vari approcci del metodo ABA nel sistema scolastico americano, nel quale l’Analisi Comportamentale Applicata è integrata già da diverso tempo. La Dr.ssa Jessica Dean si è soffermata, invece, sull’impiego dell’ABA nella Scuola statunitense e sulla necessità, oltre che sulle possibili modalità, dell’introduzione di tale metodo anche nella Scuola italiana.

Che cosa è concretamente l’ABA, come può dare beneficio ai bambini autistici, in che modo determinare le funzioni del comportamento, come monitorare i progressi compiuti, quali gli obiettivi da porsi per cambiare i comportamenti: questi gli importanti input dati dalla Dr.ssa Jessica Dean, che ha più volte ribadito, al di là di tutto, l’assoluta necessità di lavorare tutti insieme, come una “squadra” affiatata, per il benessere del bambino.

Ma soprattutto le due relatrici, grazie anche al contributo della Dott.ssa Gaetana Cerrato, che ha curato egregiamente la traduzione simultanea dei “lavori”, hanno spiegato agli “operatori di servizio” ed a tutti gli insegnanti preposti alla presa in carica del bambino autistico il modo in cui potersi approcciare al metodo ABA. E le “chiavi di accesso” privilegiate saranno fornite attraverso vari workshop che si terranno sul nostro territorio a partire dal prossimo mese di settembre. Si tratterà di autentici “laboratori di formazione” che saranno organizzati dalla Dr.ssa Daniela Russo De Luca sotto la supervisione della Dr.ssa Jessica Dean.

Fare “rete”, dunque, con il coinvolgimento dei familiari e delle associazioni, per usare al meglio le risorse umane e finanziarie disponibili, migliorando la qualità dei servizi offerti. Lo hanno ribadito anche il Prof. Francesco Di Salle, Ordinario di Neuroradiologia presso l’Università degli Studi di Salerno, ed il Dr. Walter Di Munzio, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale area nord dell’ASL Salerno, che si sono soffermati rispettivamente sulle “Prospettive territoriali ed iniziative dell’Ateneo di Salerno per l’autismo” e sugli “Aspetti organizzativi della risposta assistenziale del servizio sanitario”.

Fondamentale in tale ottica può rivelarsi il protocollo d’intesa stipulato tra l’ASL Salerno e la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Salerno, che consentirà di sviluppare tecnologie più efficaci di diagnosi ed in virtù del quale da ottobre 2013 partiranno specifici master universitari di I e II livello, che potranno – come annunciato dal Prof. Di Salle – anche integrarsi con i workshop sul metodo ABA curati dalle Dr.sse Dean e Russo De Luca.

Che si stia, finalmente, iniziando a scrivere una “nuova pagina” nella storia dell’autismo? Se lo augurano tutti, ed in particolare i genitori dell’Associazione ONLUS “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”, che continuano instancabilmente a promuovere sul territorio iniziative di informazione e sensibilizzazione sulla patologia autistica.

Per info e contatti:
– Dr.sse Dean e Russo De Luca: scrivere a gaetty@gmail.com
– Segreteria Organizzativa MTN Internet Company Srl, C.so Mazzini 22, 84013 – Cava de’ Tirreni (Sa). Tel/fax: 089.3122124-125; mail: ufficiostampa@mtncompany.it; web: www.ilgrilloelacoccinella.it – www.ilportico.it

Convegno “Autismo & Scuola”, focus su nuove frontiere e metodologie

La Sala Teatro Comunale “Luca Barba” di Cava de’ Tirreni (Sa) ospiterà sabato 20 aprile, a partire dalle ore 9.00, il Convegno “Autismo & Scuola”, organizzato dall’Associazione ONLUS “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”. Fari puntati sulle metodologie riabilitative/cognitive in ambito scolastico per gli alunni con spettro autistico. Le Dott.sse Jessica Dean e Daniela Russo De Luca del Florida Institute of Technology illustreranno i successi del metodo ABA negli USA e la sua applicabilità nella Scuola italiana. Il Prof. Francesco Di Salle ed il Dr. Walter Di Munzio analizzeranno l’ambito universitario e quello sanitario. E’ la prima conferenza nel Sud Italia incentrata sul collegamento tra Scuola ed ABA

programma_autismo&scuolaL’Associazione ONLUS “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.” organizza il Convegno “Autismo & Scuola”, in programma sabato 20 aprile, a partire dalle ore 9.00, presso la Sala Teatro Comunale “Luca Barba” di Cava de’ Tirreni (Sa), sita in Corso Umberto I, 153.

È questa l’ennesima iniziativa promossa dall’Associazione di genitori cavesi per informare e sensibilizzare sulla problematica dell’autismo, purtroppo sempre più diffusa. Emblematici ed al contempo preoccupanti i dati statistici in merito: in Campania 1 bambino su 150 è autistico (rilevazione del 2011); in Italia 1 bambino su 85; negli Stati Uniti 1 bambino su 88.

Il considerevole aumento del numero di bambini con spettro autistico in Campania ed in tutta Italia evidenzia quanto sia urgente inserire nel mondo della Scuola una metodologia riabilitativa/cognitiva con un efficace e specifico supporto per l’insegnamento. È questa la “mission” del Convegno “Autismo & Scuola”, organizzato in collaborazione con l’Associazione culturale “Koinè” e l’agenzia di comunicazione MTN Company. Un’iniziativa che, vista la sua valenza scientifica, ha ottenuto il sostegno e la collaborazione anche dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Salerno.

Ed una metodologia efficace risponde al nome di ABA – Applied Behavior Analysis (Analisi Comportamentale Applicata), che si può definire come “la scienza in cui vengono sistematicamente applicate procedure derivate dai principi del comportamento per migliorare in modo significativo il comportamento sociale e per dimostrare sperimentalmente che le procedure utilizzate sono state responsabili del miglioramento” (Cooper, Heron e Heward). L’ABA è, dunque, un metodo educativo altamente individualizzato, che cerca di interpretare per poi modificare il comportamento del soggetto e di stimolare l’acquisizione di competenze utili. Un trattamento che risulta efficace solo quando è precoce, intensivo e continuativo.

Divulgare l’ABA nella Scuola italiana, trasformando un metodo per ora d’élite in un metodo accessibile a tutti e “concretizzando”, quindi, un efficace supporto alle famiglie coinvolte dalla problematica dell’autismo: è questo lo scopo del Convegno “Autismo & Scuola”, che punta altresì a suscitare un maggiore interesse negli operatori del settore, ed in particolare tra gli insegnanti di sostegno. Del resto, questa è la prima conferenza in tutto il Sud Italia incentrata sul collegamento tra Scuola ed ABA, mentre nel Nord Italia, già a partire dal 2008, si sono tenute varie iniziative sul tema.

Le interessanti tematiche del Convegno saranno analizzate da qualificati relatori, i cui interventi saranno preceduti dall’introduzione del Dott. Lello Pisapia, Direttore del quotidiano on line ilPortico.it, e dai saluti di Giovanni Vaglia, Presidente dell’Associazione “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”.

Spazio poi alla Dr.ssa Jessica Dean – M.S. BCBA, Florida Institute of Technology, esperta in metodologie riabilitative ABA, che tratterà de “L’utilizzo del metodo ABA nella scuola”, ed alla Dr.ssa Daniela Russo De Luca – Coordinatrice USA: Mastering in BCaBA Florida Institute of Technology, che relazionerà su “Scuole americane: testimonianze dirette ed altre realtà”.

L’importanza del metodo ABA e del suo inserimento nella Scuola italiana, anche sulla scorta delle positive esperienze vissute nel contesto scolastico americano, sarà il filo conduttore degli interventi delle dottoresse Dean e Russo De Luca, che non mancheranno, analizzando lo status quo della Scuola italiana, di fornire preziosi suggerimenti sulla “formazione” degli insegnanti e sulla “valutazione” dei bambini affetti da autismo.

Fari puntati anche sul mondo universitario grazie al contributo del Prof. Francesco Di Salle – Ordinario di Neuroradiologia presso l’Università degli Studi di Salerno, che si soffermerà su “Prospettive territoriali ed iniziative dell’Ateneo di Salerno per l’autismo”. Riflettori accesi, infine, pure sulle risposte del servizio sanitario, con il Dr. Walter Di Munzio – Direttore del Dipartimento di Salute Mentale area nord dell’ASL Salerno, che si occuperà degli “Aspetti organizzativi della risposta assistenziale del servizio sanitario. Una sperimentazione di integrazione operazionale e coinvolgimento dei familiari e della rete delle associazioni”.

In virtù delle tematiche affrontate, si preannuncia particolarmente vibrante ed animato il programmato momento di dibattito-confronto con il pubblico presente, che potrà rappresentare l’occasione privilegiata per un importante scambio di informazioni e/o esperienze sui programmi d’inserimento scolastico dei bambini e ragazzi con spettro autistico e sui diversi approcci e le varie metodologie per affrontare adeguatamente le delicate problematiche connesse.

L’iniziativa sarà caratterizzata dalla traduzione simultanea affidata alla Dott.ssa Gaetana Cerrato, assistente della Dr.ssa Russo De Luca. Previsto il rilascio di un attestato di partecipazione.

Ancora una volta protagonista sul territorio, dunque, l’Associazione ONLUS “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”, che promuove l’educazione specializzata, l’assistenza sanitaria e sociale, la rieducazione funzionale, la ricerca scientifica, la formazione degli operatori, la tutela dei diritti civili e la piena applicazione della Carta dei Diritti della persona con autismo e delle Linee Guida per l’autismo. Una realtà sorta dall’esperienza di vita comune di alcuni genitori che hanno preferito la condivisione delle proprie difficoltà, affinché sia garantito ai loro figli il diritto inalienabile ad una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente, nel rispetto della loro dignità e del principio delle pari opportunità.

IL PROGRAMMA

Ore 9.00: Registrazione
Ore 9.30:
– Introduzione: Lello Pisapia, Direttore del quotidiano on line ilPortico.it
– Saluti: Giovanni Vaglia, Presidente dell’Associazione ONLUS “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”
Ore 9.45:
Dr.ssa Daniela Russo De Luca, Coordinatrice USA – Mastering in BCaBA Florida Institute of Technology
“Scuole americane: testimonianze dirette ed altre realtà”
Ore 10.45:
Dr.ssa Jessica Dean, M.S. BCBA, Florida Institute of Technology – Esperta in metodologie ABA
“L’utilizzo del metodo ABA nella scuola” – I parte
Ore 11.30: Coffee Break
Ore 11.45:
Dr.ssa Jessica Dean, M.S. BCBA, Florida Institute of Technology – Esperta in metodologie ABA
“L’utilizzo del metodo ABA nella scuola” – II parte
Ore 12.30: Dibattito-confronto con il pubblico presente
Ore 13.00:
Dr. Walter Di Munzio, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale area nord dell’ASL Salerno
“Aspetti organizzativi della risposta assistenziale del servizio sanitario. Una sperimentazione di integrazione operazionale e coinvolgimento dei familiari e della rete delle associazioni”
Ore 13.15:
Prof. Francesco Di Salle, Ordinario di Neuroradiologia presso l’Università degli Studi di Salerno
“Prospettive territoriali ed iniziative dell’Ateneo di Salerno per l’autismo”

Per info e contatti:
Segreteria Organizzativa MTN Internet Company Srl, C.so Mazzini 22, 84013 – Cava de’ Tirreni (Sa). Tel/fax: 089.3122124-125; mail: ufficiostampa@mtncompany.it; web: www.ilgrilloelacoccinella.it – www.ilportico.it

Cava de’ Tirreni in blu per la Giornata Mondiale dell’Autismo

duomo_fontanadelfini2Illuminati di blu il Palazzo di Città, il Monumento ai Caduti e la “Fontana dei Delfini”: martedì 2 aprile Cava de’ Tirreni (Sa) ha risposto “presente” alla Giornata Mondiale dell’Autismo. Per l’occasione l’Associazione “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”, composta da genitori coinvolti dalla problematica, ha organizzato la S. Messa nella Concattedrale. Un sentito momento di sensibilizzazione e condivisione. Sabato 20 aprile nella Sala Teatro Comunale “Luca Barba” il Convegno “Autismo & Scuola”

Uno accanto all’altro. Mano nella mano. Uniti dalla volontà di lottare e di andare avanti, malgrado tutto. Con il desiderio di gridare al mondo: «Noi siamo qui. Abbiamo voglia di “vivere”. Non ci abbandonate». Sono stati loro, genitori e figli dell’Associazione “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”, i “protagonisti” del doppio appuntamento organizzato martedì 2 aprile a Cava de’ Tirreni (Sa) in occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo, istituita nel 2008 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

La Santa Messa nella Concattedrale di Santa Maria della Visitazione e l’illuminazione di blu del Palazzo di Città, del Monumento ai Caduti e della “Fontana dei Delfini” sono stati i momenti salienti della manifestazione promossa dall’Associazione ONLUS metelliana, che persegue finalità di solidarietà sociale, culturale e ricreativa a favore delle persone affette da autismo e delle loro famiglie.

Pienamente conseguito lo scopo dell’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale “Koinè” e l’agenzia di comunicazione MTN Company e volta a sensibilizzare ed informare l’opinione pubblica su una patologia “più comune di quanto si pensi”, come recitava lo slogan di questa VI edizione della Giornata Mondiale dell’Autismo.

Nutrita la partecipazione alla Santa Messa celebrata nel Duomo cittadino da Don Rosario Sessa, Parroco della Parrocchia di Sant’Adiutore. Tra i presenti, a testimoniare la vicinanza delle istituzioni, anche l’Assessore alle Politiche sociali ed alla Famiglia, Vincenzo Lamberti. «Il Signore vi consoli e vi dia la forza per lottare sempre. Lo Spirito Santo vi fortifichi nella sofferenza, che diventa redenzione. Con i gesti d’amore quotidiani verso i vostri figli voi siete e date la speranza»: queste le amorevoli parole pronunciate nel corso dell’omelia da Don Rosario. Al suo fianco una rappresentanza di genitori guidata dal Presidente Giovanni Vaglia, che ha declamato la poesia “simbolo” dell’Associazione ed ha esternato ai presenti le sofferenze e le esigenze che si ritrovano quotidianamente a dover affrontare.messa_omelia3

«All’improvviso è come se si spegnesse la luce – così un genitore ha descritto il terribile primo “impatto” con l’autismo – come se la vita che ti circonda, ad un tratto, ti girasse le spalle. Quasi a dimenticarsi che anche tu e la tua famiglia, come tutte le famiglie “normali” di questo mondo, volete divertirvi. Ed allora, che fai? Ti lasci sovrastare dall’angoscia? Certo, questi momenti non sono mancati. Ma è da questi momenti che impari a tirare fuori la forza ed il coraggio. Quel coraggio che diventa baluardo per tuo figlio, che cresce al tuo fianco vedendo in te la parola che non riesce a pronunciare. Il desiderio che non riesce ad esprimere. L’urlo che non riesce a gridare».

Al termine della celebrazione eucaristica, appuntamento prima in Piazza Vittorio Emanuele III (comunemente detta Piazza Duomo) per ammirare la storica “Fontana dei Delfini” tutta decorata con palloncini blu e poi in Piazza Abbro per vedere il Palazzo di Città ed il Monumento ai Caduti illuminati di blu, simbolo dell’autismo in quanto colore enigmatico, che risveglia il desiderio di conoscenza e di sicurezza. Il tutto nell’ambito dell’iniziativa “Illuminiamo monumenti del mondo”, lanciata dalla più grande organizzazione mondiale per promuovere la ricerca scientifica sull’autismo, “Autism Speaks”, per testimoniare la sensibilità e la vicinanza delle città e dei loro amministratori all’informazione ed al sostegno alle persone con disturbi autistici.municipio_luciblu

Il numero delle diagnosi di autismo è, purtroppo, in continua e vertiginosa crescita. Secondo la letteratura scientifica recente, tale patologia si manifesta in 1 bambino ogni 87. E si stima che in Italia siano almeno 400mila le famiglie coinvolte dalla problematica, che si ritrovano a fronteggiare, troppo spesso in solitudine, una diagnosi che le trova impreparate e talvolta prive dei necessari supporti anche psicologici. Da qui l’importanza di una “giornata dedicata all’autismo”, anche per esprimere la consapevolezza della necessità di una sempre maggiore autosufficienza di coloro che sono in questa condizione. Per far sì che una persona autistica, prima bambino a scuola e poi adulto, sia sempre più introdotta e parte della società, senza sentirsene ai margini. Con l’auspicio di una conoscenza “più reciproca”, in modo che la società stessa riesca ad interfacciarsi meglio con i soggetti che ne sono affetti, andando oltre l’indifferenza o addirittura i pregiudizi che ancora insistono.

Un’esigenza, quella dell’inclusione sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico, per la quale c’è ancora molto da fare. A partire ad esempio dalla scuola. Un segmento fondamentale, al quale l’Associazione “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.” rivolgerà a breve la sua attenzione con l’ennesima manifestazione di sensibilizzazione organizzata sul territorio. Appuntamento fissato per sabato 20 aprile, presso la Sala Teatro Comunale “Luca Barba” a Cava de’ Tirreni, con il Convegno “Autismo & Scuola”, al quale interverranno importanti figure medico-sanitarie nel campo dell’autismo.

Per info e contatti:
Associazione Onlus “Il Grillo e la Coccinella A.GE.C.”, via D. Ferraioli, 10 – 84013 Cava de’ Tirreni (Sa). Cell. 392.2761718 (Giovanni Vaglia); web: www.ilgrilloelacoccinella.it; e-mail: info@ilgrilloelacoccinella.it